Comunicati stampa

Comunicato stampa | Fata e strega. Conversazioni su televisione e società

Fata e strega. Conversazioni su televisione e società
Dal maestro Manzi ai social network, storia di TV e di cambiamento

 

Mercoledì 20 marzo, per Edizioni Gruppo Abele, esce in libreria Fata e strega. Conversazioni su televisione e società, di Carlo Freccero e Filippo Losito. Cos’è la televisione? E come si applica a essa il famoso concetto espresso da McLuhan «il medium è il messaggio»? Un dialogo pungente e schietto sull’evoluzione della televisione e dei palinsesti fra l’autore e regista Filippo Losito e il nuovo direttore di Rai2 Carlo Freccero.

Comprendere lo spirito del tempo

«Siamo abituati al medium che viene prima e critichiamo il medium emergente. Ma i media non sono né buoni né cattivi. Sono solo diversi e rivoluzionano le nostre vite introducendovi cambiamenti radicali». Per Carlo Freccero opporsi ai cambiamenti, soprattutto quelli che disturbano le nostre abitudini, è impossibile: i cambiamenti avvengono continuamente, soprattutto nel campo della comunicazione. Il direttore di Rai2 va oltre e, insieme al docente di Storytelling Filippo Losito, si interroga sul rapporto binario fra società e televisione: è la società che trasforma la televisione e i suoi paradigmi, o è la televisione che modella l’immaginario collettivo? Per Freccero il compito di chi fa televisione è osservare, hegelianamente, lo spirito del tempo espresso da ogni epoca, non cercando di contenerlo ma comprendendolo e assecondandolo. Per fare una televisione migliore, che incontri (e non si scontri) con la società in cui è immersa.

TV generaliste, TV multimediali

Il libro-intervista fra i due autori, che si sono incontrati nel corpo docente della prestigiosa Scuola Holden di Torino, sviluppa in maniera quasi cronologica tre importanti paradigmi della comunicazione televisiva. Si parte con Tutti colti. Il servizio pubblico televisivo per approfondire la televisione degli esordi, di stampo pedagogico e fortemente verticale, in cui programmi istruttivi e quiz di cultura generale contribuirono a formare l’identità nazionale. In Tutti ricchi. La Televisione commerciale si affronta la rivoluzione mediatica operata dalle televisioni commerciali, costruite sulla vendita di prodotti e format che trasformassero gli spettatori in consumatori: una lotta a colpi di audience con programmi il cui scopo principale è incontrare il piacere del pubblico e premiare gli investitori. Infine, in Tutti influencer. La Televisione digitale si approfondisce la trasformazione digitale delle televisioni, ormai tematiche e multimediali; sviscerando hobby, interessi e desideri fra un canale e l’altro il pubblico-fan assurge a protagonista attraverso social network e interazioni prive d’intermediazione.

Dalle tv generaliste a quelle iperspecialistiche, un dialogo affascinante nella storia e nei linguaggi del medium che, più di altri, ha accompagnato l’evoluzione della nostra società.

Gli autori

Carlo Freccero è direttore di Rai 2. Nei suoi quarant’anni di attività ha attraversato tutte le fasi della televisione, dalla Tv commerciale, con Canale 5, Rete 4, La Cinq e Italia 1, al servizio pubblico, con France 2, France 3 e Rai 2, alla Tv satellitare, con RaiSat, per approdare alla Tv digitale con Rai 4. Insegna Comunicazione presso l’Università degli studi di Genova e collabora con diverse riviste specializzate.
Filippo Losito è autore e regista torinese. Ha scritto per la narrativa, il teatro e la televisione. Alla Scuola Holden di Torino è coordinatore del college Serialità & Tv e docente in Corporate Storytelling. Tra i suoi ultimi lavori: La stand-up comedy, Dino Audino, Roma, 2019.

IL LIBRO