News

Arte è liberazione è finalista al Premio Bancarella 2021

Arte è liberazione, di Tomaso Montanari e Andrea Bigalli, è finalista al Premio Bancarella 2021.

Gli autori e le autrici in finale si incontreranno a Cesena il 9 luglio, dove riceveranno il Premio Selezione Bancarella, mentre il libro vincitore verrà annunciato il 18 luglio a Pontremoli.

«Questo libro, come tutti i libri, è un’idea, una specie di sogno. Il sogno che l’arte possa ancora essere capace di liberarci. L’arte figurativa, il cinema, la letteratura, la musica liberano la mente e i cuori, e possono rompere l’assedio del pensiero unico. È un potere nascosto, perché secondo l’opinione dominante anche l’arte sarebbe solo una merce come le altre. Noi, invece, pensiamo che sia l’arte l’alleata forse più forte dell’umano: contro la morte»

Le opere d’arte non sono solo “pezzi da museo” o, peggio, oggetti di consumo di quella che viene chiamata industria culturale. Studiare l’arte e visitare le sue espressioni serve a diventare cittadine e cittadini. Amare l’arte non significa occuparsi dei gingilli dei ricchi, ma di un patrimonio culturale comune che appartiene anche a chi, apparentemente, non ha nulla. Un patrimonio grazie al quale scoprire che è esistito un passato diverso, e che dunque sarà possibile anche un futuro diverso. Da questa consapevolezza nasce il libro di Tomaso Montanari e Andrea Bigalli, una finestra su venti vere “grandi opere”, note e meno note, del nostro Paese. Spaziando fra venticinque secoli e venti regioni, si va da Masaccio ai Murales di Orgosolo, dall’Abbazia di Novalesa a Giotto, dai Bronzi di Riace a Carlo Levi.

IL LIBRO

Arte è liberazione